Pompa di calore per acqua calda sanitaria: come funziona?

La pompa di calore per acqua calda è una soluzione ecologica ed efficiente per riscaldare l'acqua sanitaria. Scopri come funziona, i costi, i consumi associati e i risparmi che offre.

Come riscalda l'acqua la pompa di calore?

La pompa di calore per acqua calda funziona trasferendo energia termica dall'ambiente circostante (aria, terra o acqua) all'acqua sanitaria. Il processo si basa su un ciclo termodinamico che sfrutta un refrigerante per trasferire il calore. Le 4 fasi principali di questo processo sono:

  1. evaporazione: un refrigerante liquido a bassa temperatura e pressione viene fatto passare attraverso un evaporatore. Qui, il refrigerante assorbe il calore dall'ambiente esterno (aria, terra o acqua) e si trasforma in gas;

  2. compressione: il refrigerante gassoso viene compresso aumentando così la sua temperatura e pressione;

  3. condensazione: il refrigerante caldo e ad alta pressione passa attraverso un condensatore. cede il calore all'acqua sanitaria, che viene così riscaldata. Durante questo processo, il refrigerante si raffredda e torna allo stato liquido;
  1. espansione: il refrigerante liquido passa attraverso una valvola di espansione, riducendo la sua pressione e temperatura, e il ciclo ricomincia.

Questo processo permette di riscaldare l'acqua in modo efficiente, sfruttando una fonte di energia rinnovabile e riducendo l'impatto ambientale.

Quanto costa una pompa di calore per riscaldare l'acqua?

Il costo di una pompa di calore per acqua calda varia in base a diversi fattori, tra cui la capacità dell'unità, il tipo di pompa di calore (aria-acqua, terra-acqua, acqua-acqua) e la complessità dell'installazione. Ecco una panoramica dei costi medi:

  1. acquisto e installazione: il prezzo di una pompa di calore per acqua calda può variare tra 1.500 e 5.000 euro. Le unità più piccole e semplici costano meno, mentre quelle con maggiore capacità e funzionalità avanzate costano di più. L'installazione può costare tra 500 e 2.000 euro, a seconda della complessità del lavoro e della necessità di eventuali adattamenti strutturali;

  2. manutenzione: i costi di manutenzione annuali sono generalmente contenuti, variando tra 100 e 300 euro l’anno. È importante eseguire regolari controlli per garantire l'efficienza e la longevità del sistema.

Sebbene l'investimento iniziale possa sembrare elevato, i benefici a lungo termine in termini di risparmio energetico e riduzione delle bollette compensano ampiamente i costi iniziali.

Quanto consuma una pompa di calore per acqua calda sanitaria?

Il consumo energetico di una pompa di calore per acqua calda dipende dall'efficienza dell'unità, misurata con il COP (Coefficient of Performance) . Il COP indica quanta energia termica viene prodotta per ogni unità di energia elettrica consumata. Ad esempio, una pompa di calore con un COP di 4 produce 4 kWh di calore per ogni kWh di elettricità utilizzata.

Fattori che influenzano il consumo energetico

  1. temperatura esterna: le pompe di calore aria-acqua sono più efficienti in climi miti, poiché la temperatura dell'aria esterna influisce sulla quantità di energia che può essere assorbita;

  2. isolamento dell'edificio: un buon isolamento riduce la dispersione di calore e quindi il lavoro richiesto alla pompa di calore per mantenere l'acqua alla temperatura desiderata;

  3. dimensioni dell'unità: è importante scegliere una pompa di calore della giusta dimensione per le proprie esigenze, evitando sia sovradimensionamenti che sottodimensionamenti che possono ridurre l'efficienza.

In media, una famiglia di quattro persone consuma circa 2.000-3.000 kWh all'anno per riscaldare l'acqua sanitaria con una pompa di calore, rispetto ai 4.000-5.000 kWh di uno scaldabagno elettrico tradizionale.

Quanto si risparmia con uno scaldabagno a pompa di calore?

L'adozione di uno scaldabagno a pompa di calore può portare a significativi risparmi energetici ed economici. Vediamo come:

  1. risparmio energetico: grazie alla loro alta efficienza, le pompe di calore possono ridurre notevolmente il consumo energetico per il riscaldamento dell'acqua rispetto ai sistemi tradizionali. Questo si traduce in minori emissioni di CO2 e un contributo positivo alla sostenibilità ambientale;

  2. risparmio economico: il risparmio sulle bollette energetiche dipende dal costo dell'elettricità e dall'efficienza della pompa di calore. Supponendo un COP di 4, una famiglia può risparmiare tra 200 e 500 euro all'anno rispetto all'uso di uno scaldabagno elettrico. Considerando la vita utile di una pompa di calore (circa 15-20 anni), il risparmio complessivo può superare i 5.000 euro;

  3. incentivi e detrazioni fiscali: in Italia, sono disponibili incentivi governativi e detrazioni fiscali per l'installazione di pompe di calore. Questi incentivi possono coprire una parte significativa dei costi di acquisto e installazione, rendendo l'investimento ancora più conveniente.

Scegli la tua pompa di calore con inGrado

 

inGrado ti aiuta a scegliere la migliore pompa di calore in base alle tue esigenze.

Con inGrado, trovare la soluzione ideale per il tuo comfort climatico è semplice e veloce. Il nostro configuratore ti guiderà passo dopo passo nella scelta del prodotto più adatto a te, proponendoti una selezione delle migliori possibilità sul mercato.

Affidati alla competenza dei nostri esperti qualificati e certificati. Migliora l'efficienza energetica della tua casa con inGrado oggi stesso.